I post del blog

Come migliorare la leggibilità dei siti per Club Privé

Come migliorare la leggibilità dei siti per Club Privé

Adult Copywriting

Si può migliorare la leggibilità dei siti per Club Privé? Non solo si può, ma in molti casi si deve. I siti di Privé per scambisti, infatti, devono essere chiari quanto quelli dei locali e club non Adult. Chi li consulta sta cercando con facilità informazioni specifiche e dettagliate.

Rendere la lettura stentata, quindi, significa costringere un possibile associato ad abbandonare il sito e a rivolgersi altrove. Con una ovvia perdita di clienti. Ma andiamo con ordine. E vediamo perché e come bisogna migliorare leggibilità ed usabilità di un sito per club Adult.

Quando un sito web è leggibile?

Un sito web è leggibile quando permette a chi lo visita di scansionarne i testi con precisione e rapidità. Gli studi di eye tracking hanno mostrato, infatti, che il nostro occhio scannerizza le informazioni più rilevanti, evitando di leggere ogni singola parola.

Aggiungo, poi, che l’Overload informativo ha anche diminuito i tempi della nostra attenzione sullo schermo. Insomma, vogliamo sapere quello che ci serve e faticare molto poco per trovarlo.

Come si traduce questo discorso per single e coppie di Swingers, che sono i principali lettori di siti per Club Privé? Per non farli scappare, bisogna dargli testi semplici e ben formattati, che li guidino nella lettura dei contenuti. Risultato che si ottiene curando gli elementi della leggibilità di un sito. Passiamoli in rassegna.

Contrasto sfondo/testo

Non voglio azzardare percentuali, ma se si fa una ricerca a campione dei siti di Privé per scambisti la prima cosa che salta all’occhio è che gran parte di loro ha sfondo nero e testo bianco. È senza dubbio una scelta di immagine che evoca atmosfere notturne, misteriose, segrete. E che richiama la natura esoterica del Privé, oltre a comunicare eleganza (in alcuni casi).

Lo sfondo nero con testo bianco, però, è uno dei contrasti che impediscono di più la leggibilità di un sito. Non parliamo di sfondo nero e carattere grigio. Non parliamo di sfondo nero e carattere fucsia! La soluzione per migliorare la leggibilità dei siti per Club Privé? Sfondo chiaro e testo nero sarebbero l’ideale. Ma si può mantenere lo sfondo scuro, usando un carattere bianco di media grandezza, con i giusti spazi fra parole e frasi, e con una interlinea proporzionata alla misura del font.

Grandezza e tipo di font

Altro elemento che facilita la leggibilità di un sito, rendendo fluido lo spostamento dell’occhio all’interno dei testi, è il tipo di font usato. I migliori sono i Sans Serif, dalla linea più netta rispetto a quella dei Serif graziati. Mancando le grazie, i Sans Serif non danno la sensazione di accavallarsi, soprattutto se si sceglie una dimensione ridotta. A tutto vantaggio di una lettura scorrevole.

La grandezza del font? Non deve essere inferiore ai 12 pt, ma va sempre provata in concreto. Due diversi font in 12 pt, per esempio, possono avere grandezze diverse. Quindi, meglio scegliere il tipo di carattere anche in base alla sua effettiva dimensione sulla pagina.

In breve: da evitare i caratteri gotici o con ghirigori, che pure si vedono sui siti di molti Privé. Evitare le dimensioni minuscole da messa a fuoco perenne. Via l’effetto ombreggiato intorno ai font, perché è disturbante.
Ed evitiamo anche questa cosa qui.

Leggibilità dei siti per club privè

Coerenza fra titoli e bodycopy

Per garantire la leggibilità dei siti per Club Privé, la parola d’ordine è snellire, ordinare. Quando c’è regolarità fra le headline, fra le bodycopy e fra headline e bodycopy, l’occhio riesce meglio a scansionare un insieme di testi.

Per esempio, se nella Home sono previsti box cliccabili per alcune categorie, all’interno gli H1 devono avere stesso carattere, stessa dimensione e stesso colore. Idem per le bodycopy. E ripetere l’identica coerenza nelle altre pagine.

Leggi anche: come scrivere una headline per articoli di sex blog

 

Grassetto e liste puntate

Cosa accade spesso quando si clicca sulla pagina “Il Club” o su quella “Servizi”, una volta entrati nel sito di Privé per scambio coppie? Che ti si para davanti una bella paginona di testo, densa di contenuti. E che per saperne di più delle aree tematiche o del pernottamento devi leggere tutto, dall’inizio al punto di tuo interesse.

Leggibilità? Addio, ovviamente. Cosa fare in questi casi? Se proprio si vogliono evitare caselle di testo, optare per titoli in grassetto e liste puntate. In questo modo, chi è interessato alla Dark Room andrà dritto al sodo e leggerà solo quella parte di testo. Chi, invece, all’area Wellness si concentrerà su altri contenuti. E così via.

Immagini ed elementi grafici

Sembra paradossale, ma per migliorare la leggibilità di un testo online è buona abitudine eliminarlo per non affollare di lettere e frasi lo schermo. Meglio spezzarlo con delle immagini o degli elementi grafici e applicare il principio dello spazio bianco.

Piuttosto che sproloquiare sull’area Spa del Privé, riduciamo il contenuto testuale e arricchiamo la pagina con una fotogallery. In questo modo, si danno informazioni al lettore e si agirà sulla sua percezione in maniera più emotiva.

Menu con voci chiare ed esplicite

Usabilità e leggibilità dei siti per Club Privé hanno il compito di non disorientare il lettore. In quest’ottica, uno degli elementi guida più importanti resta il menu. È il menu ad agevolare il movimento dell’utente nel sito e deve avere voci chiare, che identifichino subito il contenuto presente nelle singole pagine.

Cosa non dovrebbe mancare nel menu di un sito per Privé scambisti?

Leggibilità dei siti per club privè

Fra i tanti presenti online, questo è il menu che trovo più chiaro, esplicativo e completo.
Fornisce, infatti, le informazioni più ricercate da single e coppie Swingers che hanno in programma una serata in Club Privé. E le fornisce subito, senza costringere i lettori a una caccia al tesoro nel sito.

Leggibilità dei siti per Club Privé e problemi di conversione

Il sito web di un Club Privé è uno step fondamentale per convertire i lettori in clienti. Sia perché deve riuscire a persuadere il suo pubblico a scegliere quel determinato Privé e non altri. Sia perché il processo di conversione può cominciare online, con l’iscrizione al club tramite un form.

Un sito non leggibile, invece, ha spesso un’alta frequenza di rimbalzo. Cosa significa? Che non accompagna il lettore all’azione da compiere, ma al contrario lo invita ad uscire il prima possibile.

Tradotto in termini più banali, la leggibilità dei siti per Club Privé può contribuire a perdere clienti, quando è pessima. Allora, a che pro avere un sito online che non funziona come dovrebbe e che non dà i risultati per cui è stato creato (e pagato)?

La base della leggibilità: l’italiano corrente

Concludo questa rassegna di consigli tecnici con la premessa, il prius, il punto di partenza, la base della leggibilità di un testo e di un sito: l’italiano corrente.

Farsi leggere è farsi comprendere, soprattutto e innanzitutto. Quindi, ok il contrasto, ok la formattazione, ok l’organizzazione di un menu. Ma se i testi non veicolano un significato chiaro e se il lettore non afferra subito quello che gli vuoi dire, anche la migliore usabilità va a farsi benedire.

Non me ne voglia chi ha partorito questo testo.

leggibilità dei siti per club privè

Mi dici quante volte lo hai letto e quali informazioni hai ottenuto? I commenti sono aperti.

 

About the author

Adult copywriter e webwriter, mi occupo di scrittura per il settore Adult & Sex. Scrivo articoli Seo oriented per sex blog, testi ottimizzati per siti di Adult Club, schede prodotto e pagine web per sexy shop. Anche, non solo, soprattutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *