I post del blog

Del SORAYA Wave di LELO e di amichevoli corrispondenze

Del SORAYA Wave di LELO e di amichevoli corrispondenze

Recensioni

Cara Lara, è giunto l’autunno. E io t’invio questa lettera da presso a una finestra, con lo sguardo fuori verso il tramonto e il pensiero a te, così lontana. Qui le giornate si susseguono – che noia – un po’ tutte uguali. Ho preso un paio di guanti nuovi, in pelle nera e traforati: come mi avvolgono le mani, ti lascerei vedere! Ma la notizia è un’altra e te la do con quel filo di rossore che m’imporpora le gote. Sai, l’imbarazzo. Ma che dico: è eccitazione. Mi giunse un rabbit LELO tutto rosa, rosa shocking, shocking come l’effetto che m’ha fatto. Prima alla vista e poi… oh, cosa stavo per dire, cara Lara. M’imporporo di più, ma lascia che racconti.

Il mio amore a prima vista per SORAYA Wave di LELO

Saranno state le tre del pomeriggio, quando all’improvviso sento suonare il campanello. Curiosa – e direi un po’ anche stupita – rispondo e chiedo chi è. Mi dà una voce il solito corriere: “Ho una consegna per lei. Potrebbe scendere?”. Il tempo delle scale, apro la porta e mi ritrovo fra le mani una confezione che no, non attendevo. Risalgo su, forbici e foga, e tutt’a un tratto lo vedo: che capogiro, il SORAYA Wave di LELO. Puoi credermi: se il nascondiglio suo non fossero le nostre tenere pudenda, andrebbe esposto in bella mostra. Che so, finanche su un guéridon accanto alla dormeuse. Farebbe un figurone, cara Lara. 
SORAYA wave lelo

Sapessi inoltre quanto è liscio. Ed è persino profumato. Ha quel dolcioso ma tenue aroma tipico dei toys di LELO, che ti inebria ancor prima di infuocarti fra i merletti della coulotte. È il silicone medicale, così si chiama. Da voci autorevoli, pare sia il migliore materiale per questi oggetti du plaisir. Invenzioni attuali, Lara cara. Del resto, non disdegniamo certo i progressi, se portano buon pro a noi signore, convieni? È un rabbit liscio, profumato e lungi da dar fastidi, come quei sempreodiosi pruriti lì o le più sconvenienti infezioni sotto là. Quindi, fidiamoci, cara Lara. SORAYA Wave è da sollazzo senza timore. E anche per questo, al primo sguardo (e fiutata) è stato amore.

Vieni, vieni qui. Uh, l’irresistibile richiamo del SORAYA Wave

Mia cara Lara, da quanti anni ci conosciamo? Almeno venti, dico bene? Ne sai più tu di me, che forse io stessa. E sai bene quanto io tenga a bada alcune tentazioni che provano ad ammaliarmi. Amo la noncuranza e una certa sprezzatura. Eppure, ti confesso, questo lezioso e delizioso rabbit LELO mi ha soggiogata. Prima m’ha stupefatta, poi sedotta e alla fine ammaliata. È un vibratore per pudenda femminili, questo è certo. Premi un pulsante (quello centrale) e i due braccetti cominciano a vibrare: il più corto ti fomenta la cicerchia del piacere, l’altro prende a scuoterti nel foro, col suo tremolante fare.
soraya wave lelo

Ma c’è un più bello: il movimento vieni qui del SORAYA Wave di LELO. Il fusto grande, cara Lara, che si insinua nell’anfratto, non solo vibra ma si piega come a dire “vieni qui”. Che sortilegio! Che vertiginoso rovinare in perdizione! Quale gaudio e quale giubilo. E senza mani, cara Lara! Lui si muove e tu assecondi la sua danza, presa, incredula e ridente. Un sortilegio del demonio, proprio così. Un rapimento mistico e sensuale che imprigiona. Un pullular di eccitazioni mai provate. Sono certa non ne esistano come il SORAYA Wave. Non ce ne sono, no. Posso ben dirtelo e sottoscriverlo.

Ma lasciamoci andare. E che diamine!

Lara cara, so già a cosa pensi. Che è sconveniente usare certi ritrovati della tecnica. Quando poi sono così stupefacenti, c’è quasi da sentirsi in colpa. Eggià, tutte le manfrine sul maschio, sul compagno sostituito, sul surrogato che non è certo come l’originale. E se anche fosse? Ma lasciamoci andare, che diamine! Lasciamoci andare a quel che piace. E a me il SORAYA Wave piace da morire. Pensa che non sono nemmeno tipa da penetrazioni. Come ci chiamano? Clitoridee, sì. Io appartengo alle madame dell’orgasmo clitorideo. Appartenevo, a dire il vero. Prima dell’arrivo di SORAYA Wave. 
SORAYA Wave lelo

Poi, sai che ti dico? Ma usiamolo anche col partner, santiddio. Chi lo vieta? La fantasia e la provocazione fanno la vita più gioiosa. Gioiamo, dunque. Gioiamo e giochiamo. Figurati che SORAYA Wave si può usare in tre modi diversi: solo vibrazioni, solo movimento “vieni qui” o vibrazioni e movimento “vieni qui” insieme. Per dirti che i giochi da fare non si contano. Basta un po’ d’immaginazione e si scatenano tali e tanti desideri, ma tali e tanti che, guarda qui, di nuovo imporporo. 

Postilla finale con saluto

Bene, cara Lara. Dopo tanto raccontare, direi giunto il momento del commiato. Dalla finestra che s’affaccia sul tramonto ti saluto e ti stringo in un abbraccio, quasi fossi lì con te. Ti terrò aggiornata sulle mie prossime vicende, anche su quelle dilettevoli. Tu non risparmiarti voluttà, mi raccomando. Che come disse l’egregio scrittore: “Chi considera la voluttà un peccato mortale, non ne è degno”. 
soraya wave lelo

E ricorda che fra un po’ arriva Natale. Certo, questo non è un tempo di chissà quali entusiasmi, né di serenità universali. Ma una preziosa concessione, quando si può, fa bene all’anima e pure al corpo. Fatti un regalo. O lasciatelo fare. A prestissimo. Tua, Nanù.

 

© www.sexwriting.it
Tutti i contenuti editoriali presenti sul sito www.sexwriting.it sono frutto dell’opera di ingegno degli autori e sono protetti dalle leggi nazionali ed internazionali sul copyright. 
È fatto espresso divieto di copiare, riprodurre, modificare, pubblicare o distribuire anche parzialmente i contenuti presenti sul sito.

About the author

Adult copywriter e webwriter, mi occupo di scrittura per il settore Adult & Sex. Scrivo articoli Seo oriented per sex blog, testi ottimizzati per siti di Adult Club, schede prodotto e pagine web per sexy shop. Anche, non solo, soprattutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *